X

Grazie! Il tuo messaggio è stato ricevuto!

Oops! Qualcosa è andato storto nel compilare la scheda.

le

6 contrade

ARTE e storia

i borghi medievali

Nonostante Scala conti solo 1500 abitanti si estende su di un territorio di ben 13 km quadrati, il più grande di tutti i Comuni della Costiera Amalfitana. Sorprende la  varietà dei suoi scenari: dalle rocce a ridosso del mare di Atrani ed Amalfi, ai paesaggi prettamente montani dell'entroterra che arrivano ai confini della provincia di Napoli. La struttura del paese, tipicamente medievale, conta sei borghi decentrati, ognuno raccolto attorno ad una chiesa e distribuito lungo un asse nord-sud. In passato, nel periodo di massimo splendore, le aree abitate formavano un corpo continuo, ricco di palazzi signorili finemente decorati. Oggi, a seguito di  storiche traversie, Scala si presenta con gli edifici molto più diradati e le contrade esprimono con maggiore forza il loro carattere ed identità.

Contrada
Scala Centro

Il Duomo di San Lorenzo e le due
piazze, la fontana settecentesca
ed i palazzi nobiliari.

arte e storia

Contrada
S. Pietro

Anche detta Campoleone.
Ha dato i natali al fondatore
dell'Ordine dei Cavalieri di Malta.

arte e storia
arte e storia

Contrada
S. Caterina

Ambiente montano, immersa
tra i boschi di castagno.
Tanti i percorsi di trekking.

Contrada
Campidoglio

E' il borgo più alto e panoramico.
Sentiero verso Punta d'Aglio:
trekking e climbing.

arte e storia

Contrada
Minuta

La chiesetta della SS. Annunziata e la piazzetta panoramica, i gradini verso Amalfi e le rovine della basilica di Sant'Eustachio.

arte e storia
arte e storia

Contrada
Pontone

E' il borgo medievale più vicino al mare con il Monte Aureo. Trekking alla Torre dello Ziro e Valle delle Ferriere.